SEI IN > VIVERE TICINO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Mendrisio: Tango Lumière. Un concerto commentato e danzato tra tango, milonga e sfumature ispirate allo stile "musette" parigino

2' di lettura
4

Domenica 26 maggio 2024 alle 17:00 LaFilanda offre un’immersione nell’atmosfera del tango. A condurci in un viaggio musicale sarà il quartetto Domingo Porteño, una formazione insubrica composta da musicisti di origini diverse, ma tutti accomunati dalla passione per il tango.

Esistono danze popolari che, una volta entrate a far parte della musica colta, quasi si dimenticano delle loro origini popolari, provenienti sovente dai bassifondi. Con ciò sembrerebbero anche perdere gradualmente una parte di quella carica emotiva e addirittura “erotica” che le aveva contraddistinte ai loro albori.

Fu così che la borghesia europea, che nel secolo del valzer faceva le giravolte in coppia chiusa (alla francese) provocando un coro di indignazioni (pare che in alcuni cantoni svizzeri il valzer fosse addirittura vietato) - a partire dal ‘900, avendo ormai perso il sapore di quella trasgressione, si lanciò nei passi strani, complicati e avvinghiati del tango argentino. E fu subito nuovo scandalo: il ballo proveniente dagli ambienti arrabaleri argentini fu messo al bando.

Bisogna però sapere che se internazionalmente il tango è soprattutto un ballo, nei paesi d’origine è invece inteso come canción strumentale dove a predominare è la musica. Un compositore e musicista di spicco è naturalmente Astor Piazzolla che si impose sulla scena internazionale con l’originalità del suo nuevo tango contaminato dal jazz.

Sia come musica sia come ballo, il tango è inarrestabile, corre e serpeggia in tutti gli ambienti sociali, si diffonde e si declina in una miriade di stili, di figure e di passi, mischiando carne, sangue e desiderio, così come musica, poesia e danza. Perché il tango comunica, è l’essenza della relazione, del sentimento, sa fare vibrare le corde più profonde, vive, accade insieme a chi lo suona, lo balla, lo ascolta. Ogni tango è una storia e le storie vanno vissute.

LaFilanda invita dunque il suo pubblico a vivere un concerto imperdibile che unisce musica, parole e danza, nel quale la formazione musicale Domingo Porteño presenta i grandi classici in arrangiamenti rivisitati, immergendo gli ascoltatori nell’atmosfera di una vera milonga… ma non solo. Lasciamoci sorprendere!

Insieme ai musicisti Irina Roukavitsina al violino, Beppe Sanzari al pianoforte, Claudio Sartore alla fisarmonica e Andrea Bregonzio al contrabbasso, interverranno i ballerini Moreno Orsatti e Manuela Stucki, figure di spicco nel mondo del tango argentino in Ticino, la cui attività legata alla Casa del Tango e al Festival di Tango argentino di Lugnano, ha dato vita a una numerosa comunità di allievi e amanti del tango, vibrante e appassionata.

L’entrata è libera.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2024 alle 17:36 sul giornale del 15 maggio 2024 - 4 letture






qrcode