SEI IN > VIVERE TICINO > CRONACA
comunicato stampa

La realità nascosta delle sostanze stupefacenti nel Ticino

2' di lettura
6

Nel corso del 2023, la situazione relativa al consumo di droghe nel Cantone Ticino è rimasta sostanzialmente stabile, in linea con la media nazionale e simile all'anno precedente. La cannabis rimane la sostanza più consumata, seguita da cocaina ed eroina.

Nonostante ciò, la Sezione antidroga (SAD) ha continuato a monitorare da vicino l'evoluzione di alcune tendenze, come il fenomeno emergente dello spaccio e del consumo di crack, soprattutto tra i giovani.
Nel corso dell'anno, la SAD ha condotto numerose indagini e investigazioni in collaborazione con le forze di polizia locali. Il numero di arresti è aumentato da 79 nel 2022 a 96 nel 2023, indice dell' incremento delle attività investigative.

Complessivamente, nel 2023 sono stati sequestrati quantitativi significativi di diverse droghe, con una diminuzione della marijuana e un aumento dell'hashish rispetto all'anno precedente. Le attività investigative hanno anche portato al sequestro di somme rilevanti di denaro, provento del traffico di droga.

Nel Cantone Ticino, le organizzazioni gestite da cittadini albanesi continuano a detenere il controllo dello spaccio di eroina e cocaina, concentrando le loro attività su due mercati distinti. Per quanto riguarda il crack, non si è osservato un aumento significativo del consumo e dello spaccio nel 2023. Le indagini della SAD hanno principalmente portato al sequestro di piccole quantità destinate al consumo locale. Le segnalazioni relative al consumo di medicinali, come la "purple drank", e di sostanze sintetiche tra i giovani indicano una continuità rispetto agli anni precedenti.

È importante sensibilizzare la comunità e implementare misure preventive mirate, in collaborazione con istituzioni educative e le organizzazioni locali. Il 2023, è stato un anno di grande importanza alla prevenzione, soprattutto nelle scuole, al fine di educare i giovani sui rischi legati al consumo di droghe.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2024 alle 10:36 sul giornale del 03 aprile 2024 - 6 letture






qrcode