SEI IN > VIVERE TICINO > CRONACA
comunicato stampa

Lugano: La mobilitazione prosegue: L'OCST conferma lo sciopero del 29 febbraio

1' di lettura
8

In risposta alla consultazione sullo sciopero del 29 febbraio, i membri dell'OCST del Settore pubblico, compresi docenti, funzionari di polizia e dipendenti dell'Ospedale sociopsichiatrico cantonale, hanno espresso il loro sostegno, con variazioni nei settori.

I lavoratori nelle scuole e dell' ospedale sociopsichiatrico cantonale hanno votato in maggioranza per mantenere lo sciopero, mentre dipendenti dell'amministrazione e funzionari di polizia hanno deciso di sospendere lo sciopero, mantenendo la mobilitazione generale.

La decisione dell'OCST è motivata dalla mancanza di soddisfazione nei confronti della proposta governativa che non riconosce il mantenimento del potere d'acquisto e non considera le specificità delle diverse professioni. La riduzione del personale nei settori pubblici è vista come un ulteriore indebolimento del servizio pubblico.

La mobilitazione coinvolgerà tutti i settori colpiti dai tagli e si concentrerà su un appello al Consiglio di Stato per una politica del personale chiara e il rispetto dei contratti collettivi.

L'OCST continuerà con la sua azione di coinvolgimento del personale, partecipando alla giornata di mobilitazione generale, con assemblee settoriali e un corteo in programma il 29 febbraio.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2024 alle 16:16 sul giornale del 20 febbraio 2024 - 8 letture






qrcode