SEI IN > VIVERE TICINO > CRONACA
intervista

Lugano: Pasticceria Filippini: custodi della tradizione dal 1930

2' di lettura
6

Nel cuore di una tradizione che affonda le sue radici nel 1930, Pasticceria Filippini è il luogo in cui l'arte del lievitato diventa un'esperienza unica. In questa intervista, ne sveleremo le origini fino ad esplorare la semplicità che caratterizza i loro prodotti e la gioia che trasmettono.

Quando nasce la vostra attività?

La nostra pasticceria nasce nel lontano 1930 per mano di Oliviero Filippini. Originariamente, il locale era un ristorante con menù giornalieri, camere e pasticceria annessa. Dopo la sua fondazione, la gestione è passata di generazione in generazione, arrivando a noi nel 2014.
Il mio compagno, già parte della famiglia, ha preso le redini dell'attività da quel momento.

Cosa vi rende diversi?

La nostra attività è familiare e specializzata nella produzione di lievitati, dai panettoni classici tradizionali a quelli stagionali come il marron glacé in autunno, la colomba a Pasqua e le torte personalizzate. Non siamo una classica pasticceria espositiva, ma ci concentriamo sulla produzione su commissione di panettoni, torte e pasticceria.

Ciò che soprattutto ci caratterizza è la leggerezza dei nostri prodotti: i nostri lievitati, come il panettone che solitamente risulta molto sostanzioso, sono apprezzati per la loro digeribilità e genuinità.
Non puntiamo solo all'estetica, ma anche alla qualità e alla sorpresa positiva che ogni nostro dolce offre ai clienti.

Da chi è composto il vostro team?

Il team è formato da me, Delia Pellanda, responsabile della gestione della pasticceria, il mio compagno, Elvis Confortini, titolare e unico pasticcere, Sonia Prudente e Silvina Almeida, che giocano ruoli chiave nella nostra pasticceria offrendo un supporto fondamentale.
La loro presenza e il loro contributo sono essenziali.

Quali sono i vostri prodotti migliori?

Il panettone è il nostro prodotto per eccellenza, ma, in questo periodo, il nostro punto forte è il tortellino di carnevale o anche chiamato bignè con zabaione e vaniglia, vera e propria dipendenza per i nostri clienti, grazie alla sua leggerezza e al gusto irresistibile.

Cosa vi aspettate dal 2024?

Il 2024 sarà una sfida a causa dell'aumento dei prezzi delle materie prime; la nostra missione sarà mantenere la qualità dei nostri prodotti e trasmettere la passione che mettiamo nel nostro lavoro.
Il nostro obiettivo primario è far sì che i nostri prodotti evochino un momento di distrazione e piacere dalle preoccupazioni quotidiane dei nostri clienti.





Questa è un'intervista pubblicata il 30-01-2024 alle 11:47 sul giornale del 31 gennaio 2024 - 6 letture






qrcode