SEI IN > VIVERE TICINO > ECONOMIA
articolo

Lugano: Rivolta sindacale contro la nuova tassa: frontalieri in protesta per il lavoro e la sanità

1' di lettura
4

I sindacati Cgil, Cisl e Uil alzano la voce contro l'ultima imposizione fiscale, denunciando la tassa sui frontalieri come "iniqua, ingiustificata ed intempestiva". La misura, volta a finanziare un aumento salariale per i lavoratori della sanità nelle zone di confine con la Svizzera, è al centro di accese critiche.

I leader sindacali Giuseppe Augurusa, Marco Contessa e Pancrazio Raimondo contestano la validità della tassa, sottolineando errori nella sua base e contraddizioni con le politiche precedenti del Ministero della Salute.

Chiedono chiarezza sulla proposta legislativa in materia di fiscalità internazionale e la convocazione urgente di un tavolo interministeriale. Nel frattempo, preannunciano una verifica di legittimità della norma e assemblee informative per i frontalieri nelle aree di confine.



Questo è un articolo pubblicato il 11-01-2024 alle 14:55 sul giornale del 12 gennaio 2024 - 4 letture






qrcode